Perché i Backlinks sono così importanti per la SEO?

Il link è un collegamento ipertestuale attraverso cui stabilire una connessione tra due pagine web. Ma il significato di un link va ben oltre questa definizione tecnica. Un link è il riconoscimento di un merito, l’attribuzione di valore ad un contenuto. A pensarci bene un link è la sintesi di un ragionamento:

  • Ho letto un tuo blogpost/articolo
  • L’ho trovato molto interessante
  • È un contenuto che può interessare anche i miei lettori e le persone che conosco
  • Sono sicuro che anche i miei lettori lo apprezzeranno
  • Citerò il contenuto attraverso l’uso di un backlink

Una delle strategie di web marketing più potenti è farsi riconoscere da blogger, siti di news, influencers o esperti il valore di un contributo con un backlink. I backlink come questo sono importantissimi. Inoltre, link guadagnati in questo modo non costano nulla!

I benefici di una link building ben fatta sono molteplici e sono un fattore critico di successo che contribuisce alla riuscita dell’iniziativa imprenditoriale. Capire il funzionamento e le dinamiche è fondamentale, a prescindere dalla strategia adottata (se affidarsi ad un’agenzia, specialista SEO oppure una risorsa interna).

Majestic è un software SEO, una suite di funzionalità con cui fare ricerca, pianificare campagne di link building e controllare il profilo dei backlink. Questo articolo spiega:
  • Come sviluppare una strategia di link building
  • I benefici e vantaggi che portano backlink di qualità
  • Il vantaggio competitivo della Link Intelligence di Majestic che aiuta a capire il mercato per battere la concorrenza

In particolare:

  • Le regole della link building
  • Quali sono i benefici reali di una link building di qualità
  • Perché i backlink sono così importanti per la visibilità del tuo sito
  • Come funzionaMajestic
  • Come scegliere dei prospect con cui fare link building
  • Quali sono gli strumenti più utilizzati in Majestic
  • Come ottenere dei backlinks di qualità

Lo sviluppo della link building

I backlink possono arrivare per caso: qualcuno ci trova e decide di condividere i nostri contenuti. È un momento di grande soddisfazione quando succede, ma in pratica succede troppo poco e non abbastanza per avere un impatto significativo sulle nostre performance (posizionamento nei motori di ricerca).

La verità è un’altra: i link vanno ricercati in maniera attiva, bisogna individuare quelle persone che ci potrebbero dare un link – bisogna seguire questa semplice procedura:

  1. Scegliere delle nicchie dalle quali è possibile avere backlinks
  2. Capire le strategie di link building dei nostri competitor
  3. Individuare prospect di qualità con cui avviare una conversazione
  4. Sviluppare strategie di content marketing che favoriscono la link building
  5. Chiedere backlink, monitorare i risultati, affinare la strategia per approssimazioni successive

Questo è il processo di link building e Majestic ti può aiutare ad ogni passo del processo che all’inizio è complicato per via della concorrenza.

È probabile che molti dei tuoi concorrenti si avvalgono già di questa metodologia e potrebbero essere molto avanti: faranno di tutto per assicurarsi un link a tuo svantaggio.

Non c’è tempo da perdere. Ti devi attivare per capire le dinamiche che portano backlink ovvero l’identificazione di prospects e la creazione di contenuti interessanti a cui non potranno resistere, per poi proporli nella maniera giusta.

Un lavoro a dir poco difficile…

Ci sono tutti gli ingredienti per una sfida a dir poco difficile – per questo abbiamo scritto questo post! Vogliamo darti indicazioni che sono il frutto di esperienza basata su casi reali che hanno portato alla creazione di backlink di ottima qualità.

I benefici e vantaggi dei backlink

S’intuisce come l’attività di link building non è di facile attuazione – backlink di qualità hanno diversi benefici:

  • Miglioramento del search engine ranking – Posizionarsi bene su Google e gli altri motori di ricerca è il principale vantaggio (come vedremo più avanti in questo articolo)
  • backlink sono fonte di traffico diretto – tipicamente è un traffico in target e contestualizzato ovvero interessato alla lettura dei nostri contenuti e può portare conversioni
  • Backlink come strumento di promozione – potersi vantare di citazioni da fonti autorevoli è un modo di comunicare e trasmettere fiducia
  • Backlink generano altri backlinks – molti ignorano l’effetto moltiplicatore che è tipico anche di altri settori: avere buoni link porta altri link
  • Backlink come strumento di influencing – dare backlink ti mette nella posizione di creare una rete di conoscenze a cui rivolgerti per trovare nuove opportunità di avere o dare backlink
  • backlink aumentano l’awareness del brand – poter vantare citazioni da fonti autorevoli rinforza autorevolezza e reputazione con impatto positivo sull’affidabilità percepita

Sono tutti benefici e vantaggi che fanno delle attività di link building un momento importante nella strategia SEO di posizionamento del sito.

Backlinks e Google

Sono passati vent’anni da quando la start-up Google si propose per la prima volta su Internet come motore di ricerca – in meno di due anni hanno conquistato la rete grazie alla loro efficienza. I motivi del successo? Google è stato il primo ad utilizzare i backlink come segnale per valutare la qualità del sito – segnale più importante rispetto alla presenza di keywords.

Google cambia radicalmente il modo di valutare i siti basando il giudizio sui dati provenienti da siti esterni, dove non si ha un controllo diretto, che esprimono un giudizio, attraverso la presenza di un link, obiettivo e rappresentativo.

Google ha concepito una metrica di valutazione incentrata sulla interpretazione delle interazioni ed è riuscito nell’intento di classificare i siti web analizzando miliardi e miliardi di pagine web interconnesse mediante link.

Con l’andar del tempo, l’algoritmo di valutazione si è affinato per arrivare a valutare oltre 200 fattori che contribuiscono a stabilire la qualità di un sito. Fattori di ranking come ad esempio le interazioni sui social media, l’architettura del sito web, compatibilità con device mobile, qualità dei contenuti, la velocità di apertura della pagina web e molti altri.

I backlink restano uno degli elementi più importanti e saranno un elemento determinante ancora per parecchio tempo.

La mappatura del web di Majestic

Così come i motori di ricerca indicizzano i contenuti delle pagine, Majestic effettua una scansione alla ricerca dei link, fornendo quella che Majestic chiama Link Intelligence.

Facciamo un esempio per capire meglio cosa fa Majestic: tutti noi abbiamo utilizzato una mappa e sappiamo a cosa serve: con le mappe riusciamo a localizzare città e paesi. È con l’uso di una mappa che si trovano i collegamenti tra le varie località per capire come arrivarci. Majestic svolge lo stesso compito mettendo a disposizione dei SEO e digital marketers informazioni analoghe. Majestic è una mappa del web dove al posto delle città ci sono siti web, al posto delle strade ci sono i link. La mappatura creata da Majestic:

  • Ti mostra dove sei con dati relativi al numero di backlink che hai acquisito
  • Informa, suggerendo dove andare per raggiungere i tuoi competitor che hanno già all’attivo più link di te
  • Aiuta nella definizione di strategie di link building, individuando prospect e monitorando le performance delle iniziative intraprese

Le dimensioni della mappatura del web creata da Majestic sono inimmaginabili – una mappa che non può essere trascritta sulla carta ma che è conservata in formato digitale. Majestic, come Google, fa la scansione del web, indicizzando i link che collegano le pagine in due indici, quello storico e l’indice recente.

Come trovare backlink prospects

Anche per i backlink, non bisogna confondere quantità con qualità. Non è il numero di backlink che si riescono ad acquisire che conta, ma la loro qualità. Majestic ha tre metriche che aiutano a capire la qualità di un backlink:

  • Trust Flow – misura la qualità di un backlink
  • Citation Flow – misura la quantità dei backlinks
  • Topical Trust Flow – misura il contesto di un backlink

Attraverso questi tre parametri, Majestic mette a disposizione potenti metriche di valutazione per caratterizzare siti e pagine web – parametri su scala logaritmica da 0 a 100 con cui lavorare per stabilire criteri di valutazione. Vediamoli più in dettaglio:

Trust Flow misura la qualità

Il Trust Flow è la metrica che stabilisce il livello qualitativo – che sia il sito di un prospect a cui chiedere un link o un competitor. Con il Trust Flow hai la valutazione immediata del livello qualitativo del profilo dei backlink di un sito. Trust Flow si basa sul concetto dei “sei gradi di separazione” ovvero della distanza (in termini di link) da siti autorevoli di riferimento: minore la distanza, maggiore sarà il Trust Flow.

Citation Flow misura la quantità

A volte interessa sapere quanti sono i link che puntano ad un website web a prescindere dalla qualità – ad esempio capire la risposta del web ad una notizia o l’effetto di una campagna virale. Siti bilanciati hanno valori di Trust Flow e Citation Flow molto simili tra loro. Quando questi due parametri sono sbilanciati a favore del Citation Flow, potrebbe trattarsi di un website oggetto di una link building artificiosa con molti link spam (di bassa qualità).

Avendo a disposizione due metriche con cui lavorare permette delle analisi raffinate che non sono possibili con una sola metrica.

La misura del contesto con il Topical Trust Flow

Il Topical Trust Flow è una ulteriore caratterizzazione del link attraverso cui scoprire gli argomenti ed il contesto in cui il link è attivo. Con il Topical Trust Flow riusciamo a capire quali sono gli argomenti trattati dal website [i topics] dal quale ha origine il link. Sappiamo infatti che i link, per avere valore ed una maggiore efficacia ai fini SEO, devono essere contestuali, ovvero trattare argomenti che siano il più possibile vicini al nostro core business. I link provengono da siti di vario genere e diverse nicchie di mercato: quindi un sito che vende mountain bike avrà link da sito che trattano sport, sicurezza, natura e molti altri. Siti con Topical Trust Flow in poche categorie sono sospetti ovvero hanno un profilo di backlink non naturale.

Per sviluppare questa metrica innovativa, Majestic ha prodotto un’organizzazione tassonometica di 800 categorie tematiche. Anche in questo caso il criterio di valutazione è quello dei ‘6 gradi di separazione’ per valutare la vicinanza a siti di riferimento come nel caso del Trust Flow.

Le funzionalità più utilizzate in Majestic

Una mappa può essere utilizzata in diversi modi: ad esempio, se vogliamo trovare un ristorante, serve un dato veloce e puntuale.

Se dobbiamo pianificare una vacanza, la mappa è uno strumento di consultazione dove raccogliere informazioni che vanno condivise con i compagni di viaggio.

Succede la stessa cosa con Majestic – la Link Intelligence si usa in modi diversi a seconda delle necessità del momento.

Come SEO, Majestic ti può aiutare per fare lo screening di un nuovo cliente e capire fin da subito se ha problemi.

Per affrontare un progetto di link building, Majestic diventa uno strumento di fondamentale importanza per definire la strategia ed il monitoraggio delle performance – la Link Intelligence si può utilizzare in modi molto diversi.

Gli strumenti più utilizzati

Il Site Explorer è lo strumento di riferimento dal quale si parte per dati di Link Intelligence. Da questo pannello di controllo si rilevano dati di Trust Flow, Citation Flow e Topical Trust Flow (le categorie tematiche più importanti). Qui che si possono vedere backlink e le pagine che hanno generato più backlink, ed altre informazioni interessanti.

Bulk Backlink Checker – strumento che si utilizza per analisi comparative tra diversi domini, ideale per attività di benchmarking rispetto alla concorrenza oppure per valutare una serie di prospects per la link building. Il Bulk Backlink Checker mette a confronto anche i valori di Topical Trust Flow.

Clique Hunter – trova blog, siti di news, influencers, esperti e media che hanno link a più competitor. Il Clique Hunter scopre quei siti che potrebbero avere un interesse a darci un link visto che l’hanno dato ai nostri concorrenti.

Report Personalizzati – È qui che si fanno le analisi più approfondite e valutazioni tecniche di performance. I report offrono informazioni essenziali grazie alla presenza di filtri che permettono una segmentazione capillare dei dati da scaricare.

Majestic mette a disposizione delle funzionalità aggiuntive per i browser Chrome e Firefox da utilizzare mentre si naviga online – molto utile quando si è in modalità esplorazione di prospects con informazioni sui backlink di pagina o dominio.

Campagne – Strumento molto utile per organizzare il lavoro e gestire la distribuzione/condivisione delle informazioni con clienti e colleghi di lavoro. Offre report creati in automatico e si possono programmare degli alert che informano sulla presenza di nuovi backlink.

Majestic è in continua evoluzione: si possono utilizzare funzionalità innovative, frutto della nostra ricerca e sviluppo nella sezione tool sperimentali. Accesso a questa sezione è riservata agli utenti PRO di Majestic.

Link building: Come avere backlink

Non ci sono segreti o scorciatoie per acquisire dei backlink in maniera veloce e semplice. Per ottenere backlink utili che aiuteranno lo sviluppo del tuo business devi dedicare energie e creatività per generare valore che gli altri vorranno consumare e condividere, contenuti che dovranno superare la prova di bloggers, giornalisti o esperti che non resisteranno la tentazione di condividere la tua storia.

Anche le campagne più piccole di siti modesti possono competere con i giganti del web investendo le risorse giuste, lavorando con gli strumenti giusti.