Questo post è un tutorial avanzato che mostra tutto quello che c’è da sapere sul Topical Trust Flow, come viene calcolato e come interpretare i dati offerti da Majestic. Andremo molto più in profondità rispetto a tutti i post e i video finora prodotti.

Alla fine di questo articolo, ho allegato una serie di informazioni di base più intuitive ed utili per un utilizzo quotidiano di Majestic.

La grafica di cui sopra è una che uso spesso, ma raramente cito nelle mie pubblicazioni online. Majestic utilizza processi iterativi sia per analizzare i link, sia per raccogliere le metriche che usiamo.

Ipotizzando che la pagina A ha un link verso una pagina B, pagina B ha un link verso pagina C e pagina C ha un link verso pagina D, si può dire che l’influenza della pagina A, ha un impatto sullo score della pagina D. È vero che Majestic ci mostra solamente i link esterni (quelli che arrivano da altri siti) tra il link data, ma quello che molti non sanno di Majestic è che i link interni vengono comunque utilizzati per calcolare gli score delle metriche di flusso (e per facilitare il processo di acquisizione di nuovi link). Per processare tutti i link interni, Majestic avrebbe bisogno di circa l’800% in più di memoria fisica. Questa informazione sarebbe alquanto inutile, visto che esistono altri tool come ScreamingFrog o URLProfiler che fanno proprio questo. In Majestic i dati sui link interni vengono cancellati alla fine del calcolo, tra l’indicizzazione e la costruzione dell’indice.

Ritorniamo un attimo all’immagine di sopra…il processo iterativo rappresentato è molto importante. Senza, un motore di ricerca potrebbe considerare una pagina arancione allo stesso modo di una pagina verde. Stando così le cose, con la rappresentazione dell’immagine precedente, si capisce che questo difficilmente potrà accadere, poiché 2 dei link alla pagina arancione provengono da pagine orfane. Cercate di riprodurre una rappresentazione mentale di quello schema, considerando un fattore moltiplicativo di 1-2 miliardi per tutte le URL trattate. Ecco, questo è il lavoro di mappatura dei link che fa Majestic.

Come interpretare le metriche di alto livello (Trust Flow and Citation Flow)

Prima di prendere in esame le metriche del Topical Flow, è bene spiegare le differenze tra Citation Flow e Trust Flow. Il Citation Flow è un calcolo iterativo, un numero che si basa sui domini dai quali provengono link esterni (referring domains) per ciascuna URL. Majestic non spiega in dettaglio tutti i passaggi delle operazioni di calcolo. Se una pagina ha due link verso l’esterno, il valore si suddivide tra link A e link B. Questa è una semplificazione per illustrare in parole povere un modello matematico molto complesso – non funziona proprio così. Alla fine del calcolo, il risultato è uno score numerico assegnato ad ogni pagina web, che si trasforma poi in una metrica tra 0 e 100. Attenzione, il Citation Flow non è lineare. Lo fosse, qualsiasi pagina vicina al 99 sarebbe considerata spam. Forse questi Lego rendono meglio l’idea:

Immagina che ogni blocco (1×1) rappresenti un sito. Immagina poi che la piramide rappresenti l’intero universo di pagine presenti sul web. I blocchi che si trovano in cima alla piramide hanno un Citation Flow più alto (tra 90 e 100) e quelli presenti all’ultimo livello hanno un Citation Flow molto più basso (tra 0 e 10). Lo dico ora, prima che arrivi qualcuno a dire che non ci sono abbastanza livelli sulla piramide… questi Lego servono solo per rendere l’idea… però dai, la piramide ha 4 pagine in cima e 32×32=1024 alla base.

Rende o no l’idea di quanto sia difficile arrivare in cima?

Il Trust Flow si ottiene svolgendo gli stessi calcoli del Citation Flow. L’unica differenza è nella condizione iniziale dello sviluppo del calcolo che utilizza come punti di riferimenti siti “autorevoli” validati da operatori esperti, che sono gestiti da persone. Non mi dilungo nello spiegare come sono stati selezionati quei siti, ma sono centinaia di migliaia e sono stati esaminati manualmente. Nel disegno di sopra, questi siti sarebbero i Lego blu. Secondo la matematica, in un mondo del link building totalmente random, il Trust Flow e il Citation Flow dovrebbero convergere per la legge dei grandi numeri. Questo non è sempre vero però, vista che tantissimi link vengono creati automaticamente dai bot. Per questo motivo un incremento del Citation Flow senza l’incremento parallelo del Trust Flow, deve sempre far pensare ad un decremento nella qualità dei link. Cosa mai positiva.

Come interpretare le Topical Flow Metrics

Adesso spostiamo la nostra attenzione sul “Topical Trust Flow”. Riprendiamo l’esempio della grafica e immaginiamo che tutti le pagine blu trattano l’argomento “tennis”… se così fosse è molto più probabile che a parlare di tennis siano le pagine verdi piuttosto che le pagine arancioni. Dal momento che Majestic è in grado di identificare ALCUNI siti autorevoli che parlano di tennis, l’algoritmo è del tutto assimilabile a quello del Trust Flow per calcolare la propagazione di autorevolezza attraverso i link in internet. Anche in questo caso, il risultato del calcolo è un valore numerico, facilmente interpretabile, che va da 0 a 100.

Adesso diamo risposte ad alcune domande. Questo post è nato da una richiesta di supporto pubblicata su Cuponation.com di un certo Andreas. Nel post, Andreas chiedeva se è possibile sommare tutti i numeri per trovare il valore dichiarato da Majestic: La risposta è no. Per capire meglio il perché, torniamo dai nostri Lego. Questa volta lavoriamo con due piramidi per due temi diversi:

Pagine che parlano di Computer

 

Pagine che parlano di Tennis

Ci sono molte meno pagine sul tennis che sui computer. Allo stato attuale, i due score da 0 a 100 vengono calcolati con lo stesso algoritmo, ma con due volumi di dati estremamente diversi, pertanto si possono interpretare i numeri sulle pagine che parlano di tennis paragonandoli solo ad altre pagine che parlano di tennis. Per semplificarci la vita, facciamo riferimento al cerchietto affianco allo score del Trust Flow per arrotondare la percentuale di trust per ogni categoria. Per fare un esempio pratico, un sito come eBay che ha tantissime sfaccettature (computer, sport, televisioni ecc.) avrebbe un cerchio con, appunto, tantissime categorie, simile ad un arcobaleno. Per contro, un sito come Moz.com avrebbe la maggior parte della propria influenza in categorie come Web Design & Development e Computer/Internet. Posizionando il mouse sul cerchio del Trust Flow, a sinistra, apparirà una percentuale, 91.21%:

Attenzione, gli score del Topical Trust Flow non sono delle percentuali! Moz.com ha un Trust Flow alto, pari a 65. Quasi tutto il suo Trust Flow rappresenta l’influenza che ha nella categoria “Web Design & Development”, che è una sottocategoria di “Internet”, che a sua volta è una sottocategoria di “Computer”. Il fatto che il Topical Trust Flow per quella categoria sia 64 (e vicino a 65) è pura coincidenza. Bisognerebbe rifare il calcolo per trovare il contributo in percentuale al Trust Flow e questo Majestic lo fa per noi, per vederlo basta posizionare il mouse sopra l’area della metrica primaria del Trust Flow.

Clicca sul grafico per visualizzare quali temi sono maggiormente interattivi (Dati disponibili solo per profili Twitter)

Nella sua domanda, Andrea ha poi chiesto: “C’è anche un KPI chiamato “SourceTopical_TrustFlow_Topic”, ovvero “reference/education” o “shopping/reference”. Qual’è il significato delle categorie, e come le definireste?”. Andrea aveva trovato questi riferimenti nei file di download che Majestic mette a disposizione. La parola “source” significa che quel punto lì è l’inizio del link. Un link ovviamente ha bisogno di due URL – quella da cui punta e la URL a cui punta. Topical_TrustFlow-Topic e una delle 800 categorie su cui lavoriamo. Poiché si tratta di un numero rilevante, le abbiamo organizzate in maniera gerarchica. Così, “Reference/education” si riferirà ad una categoria di livello superiore a “Reference” ma di livello INFERIORE rispetto a “education”. Il procedimento non è privo di difetti, ma è sicuramente migliorativo rispetto a non farlo affatto e col tempo (o meglio, così spera Majestic) sarà di aiuto nel migliorare le performance del nostro motori di ricerca.

Nel frattempo, è tutto a vostra disposizione per essere utilizzato. Nonostante non pubblichiamo la lista intera delle categorie, possiamo vederle chiaramente in questa grafica prodotta da uno stagista qualche anno fa.

La grafica interattiva mostra per filo e per segno quanti “Lego” in più possono essere coinvolti nel calcolo dello score del Topical Trust Flow paragonato ad un altro.

Di Difficile Comprensione…

Spero che questo post abbia contribuito a chiarire i dubbi più comuni degli utenti per quanto riguarda sia il Topical Trust Flow che le metriche principali di Trust Flow e del Citation Flow. Infine voglio illustrare un’area del Site Explorer dove anche a me capita di avere difficoltà nell’interpretare i dati. Mi mette davvero alla prova ed è spesso la causa di domande a cui è difficile rispondere nei vari forum di assistenza. Se tu hai un modo migliore di spiegarlo, ti invito apertamente a dare il tuo contributo lasciando un commento. I mal di testa iniziano nella sezione delle categorie del Site Explorer. Ecco un esempio pratico:

(A sinistra: tutte le categoria per NASA. A destra: il tab del riepilogo totale per NASA.)

Può essere davvero difficile da capire perché il Topical Trust Flow più alto della NASA, nella sezione categorie, sia Scienze / Astronomia con uno score di 78, ma nel tab riepilogativo la stessa categoria è diventata la SECONDA per importanza (con uno score di 85) dietro a Scienze / Tecnologie che ha uno score di 91. È davvero stupefacente. Perché succede una cosa simile? Ci sono diversi fattori da considerare, tutti derivanti dal fatto che stiamo paragonando le mele con le arance. L’inserto di destra (con lo score di 85) rappresenta la forza del sito della NASA nella categoria Scienze/Astronomia. La sezione delle categorie invece (con lo score di 78) mostra la forza accumulata di tutte le pagine web che hanno link verso il sito della NASA che si trovano nella categoria Scienze/Astronomia. E dal momento che il sito della NASA è molto più autorevole della maggior parte dei siti che hanno link verso di lui, i contenuti presenti sul sito ed il modo in cui si propagano le informazioni per via dei link interni, può modificare in maniera significativa gli score. Questo effetto si aggiunge alla questione delle dimensioni dei Lego di cui ho parlato precedentemente.

Una interpretazione corretta di quanto esposto è capire prima di tutto che i link iniziano con una URL e terminano con un’altra URL. Se una pagina che parla di Tennis ha link verso una pagina che parla di Astronomia, questi non diminuiscono l’influenza nella categoria Astronomia, ma non la incrementano nemmeno: la pagina è complessivamente più forte, e qualsiasi link in uscita non avrà lo stesso contesto o lo stesso valore dei link in entrata.

Stupiti? Se sì, potete considerare le tre colonne sulla destra, perché:

  • la colonna 1 riporta 2.4 milioni;
  • la colonna 2 riporta 27.7 milioni;
  • la colonna 3 riporta solo 14.5 mila.

Questo perché ci sono 2.4 milioni di link verso il sito della NASA che conferiscono del Trust Flow della categoria Astronomia.

Osservando i dati a livello di dominio ci sono 27 milioni di domini che hanno link verso NASA con del Trust Flow relativo all’Astronomia, sebbene non tutti i link conferiscono Trust Flow in questa categoria (Astronomia).

E la colonna 3? Cos’è? Non è altro che un sottoinsieme della colonna 1…è il numero di domini che concorrono al calcolo dello score della colonna 1.

Conclusioni

  • Le Metriche di Flusso non si occupano della visibilità o del conteggio dei link verso una pagina. Sono molto più importanti di questo e sono la risultante di un algoritmo basato su un calcolo iterativo.
  • Le metriche di Topical Trust Flow sono utili per scoprire l’impatto di una pagina o sito rispetto ad una determinata categoria. Una pagina può essere di rilievo per molte categorie, ma gli score da 0 a 100 si riferiscono a come regge il confronto con altre pagine o siti della stessa categoria. Non si confrontano direttamente con gli score di altre categorie presenti sulla stessa pagina.
  • Sono sicuro che sarai d’accordo, i calcoli qui sono molto complicati. Attualmente ci vogliono circa 24 ore per calcolare i valori. Sarebbe possibile elaborare valori più approssimati in tempi minori, ma i nostri clienti pagano per avere informazioni che possono utilizzare per costruire strategie, per acquisire o difendere il loro vantaggio competitivo.
  • Il Topical Trust Flow di un link è una dicitura errata. È la URL (o i siti) che hanno Metriche di Flusso, pertanto un link deve connettere due punti diversi con due metriche di Flow diverse.

Ulteriori Considerazioni

La grafica coi Lego serve ad eliminare qualsiasi confusione attorno ad un altro problema, ovvero perché non è possibile paragonare le metriche di Flow di un sottodominio con il dominio principale o con i valori delle Metriche di Flusso di una pagina. Sono due strutture totalmente differenti. Molta della critica si basa attorno al fatto che Majestic presenta oscillazioni pronunciate delle Metriche di Flusso. Ma sono tutte utili e valide, basta fare i paragoni giusti.

Altri spunti sulle metriche di Flusso:

Se vuoi ascoltare cosa hanno da dire i nostri brand ambassador sulle metriche di Flow, guarda i 3 video riportati qui sotto –

Come usare e comprendere a pieno il Topical Trust Flow

Capire ed usare bene le metriche di Flow

Link Building con il Topical Trust Flow

Save


THANK YOU!
If you have any questions in the meantime, please contact help@majestic.com
You have successfully registered for a Majestic Demo. A Customer Advisor will contact you shortly to schedule a suitable time to connect.