E-A-T, #2, Authority

Questo articolo si integra con l’articolo scritto a proposito del ruolo di Expertise, Authority e Trust (E.A.T.) e link building. Il concetto base è che ogni pagina dovrebbe essere una pagina “E.A.T.”, vale a dire scritta da un esperto autorevole e quindi degno di fiducia. Una strategia che si può affiancare alla buona norma di scrivere contenuti di qualità è l’attivazione di un’attività di ricerca per individuare pagine verso cui creare dei link per arricchire i propri contenuti. Vista al contrario, chi fa link building, può sfruttare i propri contenuti come risorse complementari di valore per attirare backlink.

L’argomento E.A.T. è stato già affrontato in questo articolo sulla Expertise e Fare Link Building e quindi abbiamo affrontato gli aspetti di Trust e Link Building.

La maggior parte di noi trova problematica affermare l’autorevolezza di un brand o di una persona. E questo è anche logico: non tutti sono degli esperti autorevoli sull’argomento che trattano.

C’è bisogno di attivare un meccanismo virtuoso d’influenza positiva tale da convincere l’autore di un articolo che un link verso i nostri contenuti diano un valore aggiunto.

Una cosa più facile a dirsi che a farsi – ma quando succede piovono backlink!

Organismi di Regolamentazione

Link di questo tipo sono quelli tra sito web e organismi di regolamentazione. Ad esempio, gli enti per la privacy e la protezione dei dati personali. Dire di avere a cuore la protezione dei dati degli utenti è una cosa – ben altra è avere un link alla propria pagina presso il Garante della Privacy (come questo). Ad esempio, nel Regno Unito non è obbligatorio avere un link come questo, ma potrebbe essere una buona idea implementarlo. La compliance a una politica come questa, che favorisca la trasparenza in tema di privacy, comporta la presa d’atto del pubblico che viene sensibilizzato ed ha un approccio più attento al tema del trattamento dei dati personali.

Una strategia di sensibilizzazione come questa, si potrebbe implementare attraverso un pop-up per l’utilizzo dei cookie e che sia a norma con le direttive del GDPR. Sicuramente Link come questi verrebbero scontati dai motori di ricerca, tuttavia il messaggio che veicolerebbero è chiaro: aziende che non hanno implementato una politica per il trattamento dei dati, comprovata da un link all’autorità competente, è da considerarsi inaffidabile.

Lo stesso meccanismo è utilizzato in tutte le professioni regolamentate come ad esempio gli albi professionali e istituzioni finanziarie. Una semplice circolare tra tutti gli iscritti risulterebbe in migliaia di backlink!

Se queste autorità hanno a loro disposizione un potenziale vantaggio competitivo così importante perché non vediamo un uso sistematico di questa strategia di link building? Perché, tanto per cominciare, questi enti sono, per definizione, delle autorità e non occorrono backlink per provarlo. Si potrebbe portare al limite questo ragionamento con una ulteriore considerazione: avere backlink da ogni associato verso l’ente faciliterebbe l’interazione del pubblico con l’ente stesso con conseguente aumento del carico di lavoro di cui fanno volentieri a meno.

Istituzioni Accademiche

Le istituzioni accademiche sono un altro esempio di autorità: lo sono le pubblicazioni. Google inserisce pubblicazioni riconosciute come contributi prestigiosi in Google Scholar. Questa è una concreta opportunità di link building che contribuisce all’evoluzione di un profilo che da esperto diventa autorità. Questo salto non è cosa di poco conto dal momento che è richiesta la pubblicazione in Google Scholar. La pubblicazione potrebbe avere un link a un tuo sito, oppure i motori di ricerca potrebbe “capire” la connessione e stabilire il link tra te e l’articolo. È un processo facile da seguire e capire, come ad esempio nel caso delle citazioni a un contributo di Dixon del 2012 citato 12 volte.

Studenti e ricercatori sono costantemente alla ricerca di fonti da citare nelle loro tesi e pubblicazioni.

Altra alternativa per dimostrare la propria expertise su una materia è scrivere un libro. Se gli argomenti sono ben esposti e articolati, il libro può diventare una fonte di riferimento e, di conseguenza, l’autore diventa un’autorità in materia. Questa circostanza mette in moto un meccanismo virtuoso che contribuisce alla creazione o ulteriore sviluppo del proprio Knowledge Graph. Backlink da Amazon Libri oppure Goodreads.com sono utilizzati da Wikimedia per creare una posizione di autore. Sebbene si tratti di un backlink nofollow, penso che chiunque ne vorrebbe uno.

Come si può intuire, la strada per diventare un’autorità passa attraverso la dimostrazione delle proprie competenze, riconosciute da più parti che, per loro natura, certificano la qualità, riconoscendo il ruolo di esperto, divenuto Authority.

Latest posts by Dixon Jones (see all)

THANK YOU!
If you have any questions in the meantime, please contact help@majestic.com
You have successfully registered for a Majestic Demo. A Customer Advisor will contact you shortly to schedule a suitable time to connect.