Evaluation of a Wikipedia page.

Il titolo è ovviamente un gioco di parole per affrontare il tema E-A-T “Expertise, Authority e Trust”. Questi tre pilastri sono alla base del documento Quality Rater Guidelines di Google, utilizzato dai quality-rater per valutare i risultati di ricerca. Purtroppo, il documento non affronta in modo approfondito il tema dei backlink.

Questo articolo prende in esame il tema dei backlink per esaminarli alla luce delle linee guida di Google, partendo da E-A-T: Expertise, Autorevolezza, e Trust. La combinazione di questi fattori può migliorare sia il posizionamento organico del sito nei motori di ricerca, che il posizionamento del brand – vediamo come.

A prima vista, E-A-T e backlink non hanno molto in comune. Nella presentazione che segue, Dixon sviluppa un ragionamento molto interessante che getta nuova luce sull’argomento.

Presentazione di Dixon Jones su E-A-T e backlink (Brighton SEO, Aprile 2022)

Cosa sono le Quality Rater Guidelines di Google?

Quality Rater Guidelines di Google è un documento che definisce la Page Quality con cui valutare le Needs Met (NM). Lo potremmo definire come una descrizione qualitativa delle caratteristiche degli algoritmi di Google. Sono criteri di valutazione che vengono direttamente da Google e quindi una fonte importante da tenere in considerazione.

Analizzando la versione attuale del documento, scopriamo che i link sono citati 120 volte. In nessun caso si parla di backlink, ovvero di link entranti, ma solo di link uscenti dalla pagina. In effetti non può che essere così. Infatti, l’operatore che sta valutando la pagina, il quality-rater, non ha acceso al profilo dei backlink.

La valutazione è sulla Qualità della Pagina

Ai quality-raters viene chiesto di valutare la Page Quality (PQ), e assegnare un punteggio. Gli algoritmi di Google cercano di emulare il punteggio assegnato dai valutatori.

Ci siamo posti una prima domanda: come possiamo ottenere dei backlink da pagine con punteggi alti?

La seconda domanda che ci siamo posti è come ottenere dei backlink che siano contestuali. Backlink non contestuali potrebbero avere l’effetto di abbassare il quality score della pagina.

In prima istanza, il punteggio è assegnato automaticamente dall’algoritmo. Questo valore viene poi confrontato con i punteggi dei quality-rater. Il processo iterativo può migliorare o peggiorare il posizionamento organico della pagina.

I link uscenti sono importanti

I contenuti della pagina sono attentamente esaminati dai quality-rater e così anche i link uscenti. Non è difficile capire il perché: ogni link che una pagina propone dice qualcosa della pagina. Potremmo dire, riferendoci ai link uscenti di una pagina, “dimmi con chi vai e ti dirò chi sei“.

Una pagina di qualità ha l’obiettivo di fornire link verso risorse altrettanto valide ed interessanti per proporre altre fonti e dimostrare la propria padronanza dell’argomento.

E qui dobbiamo farci un’altra domanda: la pagina a cui vogliamo chiedere un backlink incrementa o diminuisce il suo valore se ci concede un link?

La logica vorrebbe che i motori di ricerca apprezzano i link e li vedono come una fonte complementare di dati o informazioni che gli utenti possono utilizzare. In questo modo l’articolo è più conciso, con brevi paragrafi che affrontano un topic, offerendo link autorevoli ed interessanti per l’utente a cui fare riferimento per ulteriori approfondimenti.

La pagina oggetto delle attività di link building ha le caratteristiche di autorevolezza e le informazioni necessarie per essere una fonte informativa complementare di valore?

Dobbiamo avere il coraggio di essere spietatamente obiettivi nel rispondere a questa domanda.

Noi SEO sappiamo che i link dalle pagine di Wikipedia sono tutti NOFOLLOW. Ma questo prescinde dalla sostanza e cioè di avere un backlink da Wikipedia che, nella maggior parte dei casi è un backlink spontaneo di valore, generato dall’ecosistema Wiki.

Sempre a proposito delle pagine Wiki e del loro potenziale, sappiamo che non tutte hanno lo stesso valore. Majestic ha delle estensioni per Chrome e Firefox con cui vedere metriche di flusso, backlink alla pagina e link nella pagina. Con queste estensioni si accede ai dati delle metriche più importanti di QUALUNQUE PAGINA WEB, direttamente dal browser. Ci sono delle versioni gratuite e i dati non sono raccolti da Majestic. Chiunque fa SEO dovrebbe utilizzare questa funzionalità di Majestic!

Il Backlink Profile di una pagina web con l’estensione di Majestic per Chrome o Firefox

Da E-A-T alla Link Building

Possiamo riassumere le considerazioni elaborate fin qui formulando due domande:

  • La pagina web da cui vorrei un backlink è in effetti una pagina che risponde ai criteri descritti nelle linee guida di Google? Ovvero: è una pagina E-A-T?
  • Un backlink da questa pagina sarebbe utile ai suoi lettori come approfondimento e quindi un link che i valutatori considererebbero di valore?

I tre temi di E-A-T

La Expertise

Una immagine vale mille parole e un video forse un milione. Quando si tratta di offrire un parere o di affrontare un argomento, un video comunica padronanza della materia se l’autore è effettivamente preparato.

Anche una presentazione powerpoint o PDF caricata su Slideshare ha un impatto positivo, sopratutto se ci sono altre presentazioni sull’argomento.

Una presenza su Youtube e/o Slideshare è un segnale importante a dimostrazione delle proprie Competenze o Expertise. Convintosi della bontà dei nostri contenuti, il webmaster si può fidare della nostra preparazione e fare un embedded del nostro video o presentazione. A quel punto, diventa molto più facile chiedere un backlink di citazione della fonte (se non lo ha già messo).

Possono contribuire a comunicare la nostra expertise segnali come recensioni positive di clienti, presenze in eventi come relatore oppure l’essere riconosciuto come esperto tra gli esperti – vedi ad esempio gli European Search Awards.

La presenza di un backlink è un segnale di Autorità?

Dimostrare di essere una autorità è più difficile.

L’essere un’autorità implica la presenza di uno o più segnali inequivocabili che provengono da entità che sono al di sopra delle parti e che sono universalmente riconosciuti come tali. Queste entità, nell’esercizio delle loro funzioni di garante, esprimono una dichiarazione di fiducia nei confronti di terze parti che, a loro volta, diventano soggetti autorevoli.

Stando a questa nostra definizione, un modo per acquisire autorevolezza è quella di certificare le proprie competenze e conoscenze. Ad esempio l’acquisizione di una certificazione in ambito Machine Learning aumenta la reputazione di un professionista che si propone per attività in questo settore. Allo stesso modo la presenza di un certificato come quello dell’immagine che segue aumenta la fiducia dell’utente che vorrebbe avvalersi dei servizi o della consulenza di questa ditta:

Un endorsement da una banca come questo è un chiaro segnale di fiducia!

Certificati come questo sono spesso verificabili in quanto l’ente li rende pubblici.

È chiaro che l’endorsement avrà un valore tanto maggiore quanto più vicino è all’argomento trattato. Tornando all’esempio del paragrafo precedente, certificare le proprie competenze in ambito machine learning o creazione di contenuti valorizzano l’attività di SEO. Per contro, l’essere diplomato dal conservatorio non avrà alcun valore.

La nostra autorevolezza è tematica – Bill Gates non ha voce in capitolo sulle arti visive o greco antico.

L’impatto che E-A-T ha sulla Link Building

In questo articolo abbiamo visto come, partendo dalle Quality Rater Guidelines di Google, i concetti di Expertise, Authority e Trust si possono tradurre in strategie SEO per la Link Building. L’Analisi del documento ha evidenziato l’importanza dei backlink (link uscenti da una pagina web) come strumento di ampliamento del contenuto, che deve aggiungere valore alla pagina che conferisce il link.

Questo succede solo se la pagina che chiede il backlink è in grado di soddisfare il bisogno di corroborare i contenuti, arricchendoli con dati e informazioni che devono mantenere alta l’attenzione del lettore senza soluzione di continuità.

La sfida per chi fa link building è quindi:

  1. Trovare pagine che siano di qualità ed in tema con l’argomento di cui ci occupiamo.
  2. Stabilire quali siano gli argomenti che possono corroborare il contenuto e, così facendo, aggiungere valore alla pagina che offre il backlink.
  3. Essere in grado di provare che si è esperti sull’argomento (ad esempio con un canale YouTube o SlideShare)
  4. Avere l’endorsement di terze parti che possono certificare le nostre competenze e quindi conferire Affidabilità (Trust)

Leave a Comment

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*

THANK YOU!
If you have any questions in the meantime, please contact help@majestic.com
You have successfully registered for a Majestic Demo. A Customer Advisor will contact you shortly to schedule a suitable time to connect.