Siamo felici di condividere un importante aggiornamento di Site Explorer che consentirà di

  • Ottenere una migliore scomposizione dei backlink in ingresso
  • Identificare i siti in cui la lingua dell’anchor text e dei titoli delle pagine in ingresso non corrisponde alla lingua del sito
  • Identificare le directory web con link di qualità elevatal
  • Trovare potenziali link del sito a te e alla tua concorrenza
  • Vedere i domini con una quantità sproporzionata di lingue
  • Avere un’idea del numero medio di link in uscita per pagina su qualsiasi sito
  • Passare velocemente alla ricerca di un indirizzo IP per un dominio

Abbiamo migliorato la reportistica dei link in uscita, aggiunto raffronti sulla lingua dei domini e creato una metrica ordinabile per aiutarti a giudicare se un link riguarda un intero sito.

Miglioramento della scheda Sintesi di Site Explorer

(Fare clic per provare la nuova scheda)

Almeno per il momento, i nuovi dati di sintesi di Site Explorer sono disponibili per TUTTI gli utenti Majestic.  Nessun pagamento, nessun account.

Novità nella sintesi di Site Explorer: Migliore scomposizione dei link in ingresso

Abbiamo un segreto… Non ti abbiamo detto di tutti i link che conosciamo in Site Explorer! Di fatto ne conosciamo molti di più, ma non pensavamo che ti interessassero. È stato un errore e abbiamo sottovalutato l’abilità dei nostri utenti. Sebbene ci abbia fatto sorridere compiaciuti il fatto che i nostri concorrenti abbiano cercato di ottenere risultati ben inferiori ai nostri in termini di conteggio di link, si è creata della confusione quando gli utenti hanno estratto il report avanzato nella sua versione più estesa. Il motivo principale della mancanza di informazioni è la presenza di due link tra la pagina A e la pagina B, poiché si tratta di un solo URL di collegamento, ma in realtà di due link. I link possono avere proprietà diverse (anchor text, flag d’immagini, nofollws) ma fondamentalmente si tratta solo di una pagina di provenienza.

Abbiamo ora risolto questo problema complesso introducendo il concetto di “indice supplementare”. Segnaliamo ancora solo una pagina di provenienza nei numeri dell’intestazione, tuttavia il numero supplementare facilita la visualizzazione di una scomposizione più completa riguardo ai link d’ingresso di qualsiasi sito:

Questa modifica ci ha consentito di rimodellare la sezione della scomposizione dei backlink della sintesi di Site Explorer

L’indice supplementare ci consente di visualizzare una migliore scomposizione dei backlink.

Oltre ai nuovi grafici, abbiamo aggiunto percentuali più chiare per tutti  dati, oltre a nuovi conteggi dei backlink per

  • Homepage rispetto ai deep link
  • Link diretti rispetto ai link indiretti
  • Link “supplementari”

Indice dei link supplementari

Un “backlink esterno” è sempre stato limitato a un link da una pagina all’altra, quindi i link doppi sono esclusi dai nostri conteggi di alto livello.  Tuttavia SONO conteggiati nella scomposizione dei backlink. Ora abbiamo introdotto una cifra supplementare per dare un’idea della quantità di link aggiuntivi trovati sulle stesse pagine dei backlink standard. Sono ancora limitati a uno per tipo (ad es. 1 link di testo standard e 10 link d’immagine identici contano come 1 backlink esterno e un link supplementare). Il numero supplementare non significa molto da solo, tuttavia spiega come l’aggiunta delle statistiche di scomposizione dei backlink fornisce una cifra diversa dai classici backlink esterni.

Ogni URL e ogni pagina che si collegano alla tua query sono già inclusi nei backlink esterni. Quindi non preoccuparti, non perderai alcun link incluso nel totale supplementare.

Abbiamo inoltre aggiunto un’area simile per i domini di provenienza.

Novità nella sintesi di Site Explorer: Link in uscita

Nel nostro ultimo aggiornamento avevamo aggiunto il numero di link in uscita (interni, esterni e domini esterni) alla scheda dei backlink.

Da oggi è possibile vedere queste informazioni sulla schermata della sintesi di Site Explorer per QUALSIASI URL scansionato.

Inoltre, nessuno vuole controllare ogni singolo URL su un sito per farsi un’idea del tipico numero di link in uscita su quel dominio.  Abbiamo quindi aggiunto una media quando si cerca un dominio o sottodominio.

Qui si possono vedere i conteggi dei link in uscita per homepage del nostro blog (a sinistra) e la media dei link in uscita per il sottodominio del nostro blog (a destra).

 

Questo è un raffronto fantastico… Come puoi vedere, la homepage del nostro blog contiene quasi il doppio di link interni rispetto alla media del nostro blog, tuttavia è leggermente al di sotto della media quando si tratta di collegarsi a siti esterni.  Ciò significa probabilmente che stiamo bloggando nel modo giusto, aiutando i visitatori a leggere in modo approfondito gli articoli prima di indirizzarli verso altre destinazioni.

Novità nella sintesi di Site Explorer: Corrispondenza delle lingue

Siamo orgogliosi di questa nuova funzionalità. Cosa potremmo dirti quando il link è nella lingua sbagliata? Ora possiamo mostrartelo. Majestic aveva già iniziato a identificare la lingua degli URL all’interno del sito.  Ora abbiamo aggiunto l’aggregazione delle lingue alle ricerche di domini e sottodomini nella sintesi di Site Explorer.  La cosa più interessante è che mostriamo fianco a fianco sia le lingue in ingresso, sia le lingue del dominio. Ciò consente di capire molto facilmente se un dominio non ha la stessa lingua per i link in ingresso e il sito.

Queste sono le lingue in ingresso e le lingue del sito del blog di Majestic.

La piccola barra a sinistra della lingua mostra il livello di affidabilità di ciascuna lingua.  Attualmente siamo in grado di valutare le lingue a livello di singola pagina (ovvero, una pagina può avere solo una lingua)  Il livello di affidabilità è quindi un valore medio.

Se capiamo che la prima lingua in ingresso non corrisponde alla prima lingua del sito, lo segnaliamo con una bandierina rossa.

Qui si può vedere come i titoli della pagina e i link che puntano a fcbarcelona.es siano prevalentemente in catalano, mentre il sito è in spagnolo.  Ciò è totalmente comprensibile, tuttavia in altri casi la bandierina potrebbe segnalare una diversità tra la lingua di un sito e i suoi backlink in ingresso.

Prova: https://it.majestic.com/reports/site-explorer?folder=&q=fcbarcelona.es

Ecco un esempio di dominio che potrebbe avere un problema con una potenziale diversità di lingue in ingresso.

Una cosa che è importante tenere in considerazione quando si usano le lingue con Majestic è che, per determinare una lingua, analizziamo l’anchor text e i titoli delle pagine. Se non vedi la lingua che ti aspetti, potrebbe essere perché gli anchor text utilizzati in quel sito sono in una lingua diversa dal resto della pagina.

Novità nella sintesi di Site Explorer (per gli URL): Lingua e risultati della scansione colorati

Le lingue del sito sono disponibili solo per i domini radice e i sottodomini.

Abbiamo aggiunto la lingua dell’URL in Site Explorer.  Ora è possibile trovarla nell’area leggermente rimodellata a destra del grafico del Profilo link.

Già che c’eravamo, abbiamo anche codificato in base ai colori l’ultimo risultato della scansione, così da semplificare l’individuazione degli errori e dei reindirizzamenti.

Novità nella sintesi di Site Explorer: analisi dell’IP radice

L’IP di un dominio radice è sempre stato disponibile nel Network Neighbourhood, tuttavia non si tratta di una ricerca intuitiva.

Abbiamo aggiunto un modo molto veloce per vedere l’IP di un dominio e per cliccare quindi su tale IP e scoprire altri siti web che lo utilizzano.

Facendo clic sull’indirizzo IP si arriva a…

Amiamo Network Neighbourhood.  Se il feedback degli utenti sarà positivo, ci piacerebbe dedicare altro tempo a questo strumento.

Miglioramenti nella scheda dei domini di provenienza

(Fare clic per vedere la nuova scheda)

Non ci siamo dedicati solo alla sintesi di Site Explorer, bensì abbiamo anche rinnovato la scheda dei domini di provenienza.

Ci siamo resi conto di possedere tantissime informazioni per ciascun dominio di provenienza ma di mostrare solo poche informazioni extra a coloro che sono così coraggiosi da provare i menu a discesa per gli ordinamenti.

Per mostrare tutti questi utilissimi dati, abbiamo deciso di suddividere i domini di provenienza in cinque sezioni distinte, ognuna in grado di operare in modo indipendente quale strumento di analisi.

Novità nella scheda dei domini di provenienza: Vista di default

Questa è la nuova pagina di destinazione e contiene le principali informazioni sui domini di provenienza.  È uguale alla scheda esistente per i domini di provenienza, fatta eccezione per il fatto che abbiamo sostituito il vecchio (e superato) Alexa Rank con una delle nostre metriche sui link in uscita, ovvero la metrica Average External Domains per Page (media dei domini esterni per pagina).

Novità nella scheda dei domini di provenienza: Vista dei link

Questa è una novità fantastica.

La scheda dei link raccoglie tutte le informazioni disponibili sul conteggio dei link, dal numero di volte in cui un sito si collega alla tua query di ricerca, agli URL scansionati dal sito, fino agli URL indicizzati, i domini di provenienza e i backlink esterni.

La cosa è interessante è la funzione “Links Per Crawled URL” (Link per URL scansionato), la quale offre un’indicazione di un link per l’intero sito.   La funzione divide il numero di backlink alla query di cerca per il numero di URL che abbiamo scansionato su quel dominio.

L’altra cosa interessante è che la colonna dei link per URL scansionato è ordinabile.  Prova a ordinare i domini di provenienza per link/URL scansionato e a invertire il Trust Flow per trovare potenziali siti di scarsa qualità per le tue liste “di ripudio”.

L’altra cosa interessante è che la colonna dei link per URL scansionato è ordinabile.  Prova a ordinare i domini di provenienza per link/URL scansionato e a invertire il Trust Flow per trovare potenziali siti di scarsa qualità per le tue liste “di ripudio”.

Novità nella scheda dei domini di provenienza: Vista dei link in uscita

Questa è una vista ordinabile, dedicata ai nostri link in uscita.  Se si ordinano i propri domini di provenienza in base al volume dei link in uscita si possono scoprire (o ignorare) i link delle liste di domini d’interesse personale.

Novità nella scheda dei domini di provenienza: Vista geografica

Questa è la vista preferita da chi è interessato nell’esperienza dell’utente.  Ora disponi di tutte le informazioni geografiche/geopolitiche che possediamo riguardo a un dominio.   Puoi raffrontare le lingue del dominio, il TLD, l’indirizzo IP del dominio radice e la resolved location di quell’indirizzo IP.  Come per la sintesi, anche qui l’indirizzo IP è cliccabile per trovare altri sito sullo stesso indirizzo.

Per facilitare la consultazione della lista delle lingue abbiamo evidenziato in colori diversi le lingue prevalenti (> 50% delle pagine rilevate).

Novità nella scheda dei domini di provenienza: Vista delle scansioni

Questa potrebbe essere una delle nostre viste meno utilizzate, tuttavia mostra esattamente quando abbiamo trovato un dominio e quanti URL siano stati indicizzati e scansionati.

Novità nella scheda dei domini di provenienza: Vista classica

Ammettiamolo, c’è chi non ama le novità e preferisce le cose com’erano prima. È possibile quindi utilizzare ancora Alexa e ottenere la vista classica.

Miglioramenti nella scheda dei domini di provenienza: Analisi drill-down

Abbiamo migliorato leggermente le informazioni fornite durante l’analisi dei backlink da un sito all’altro.

Miglioramenti alla scheda dei backlink (più una scusa)

(Fare clic per vedere la nuova scheda)

Il mese scorso abbiamo spostato l’anchor text nella colonna a destra, pensando di fare una cosa bella.

Questa scelta non è stata apprezzata.

Ci scusiamo.

Ora abbiamo spostato nuovamente l’anchor text nel panello a sinistra.

Ci scusiamo anche con coloro che si sono abituati a vederlo a destra e ora non sono contenti dell’ulteriore spostamento a sinistra.

Abbiamo intenzione di migliorare la colonna dell’URL di destinazione, quindi rimane a destra.  Lo spostamento dell’anchor text ci consente di avere spazio per aggiungere un titolo di pagina e il Trust Flow primario nell’URL di destinazione, quindi ora è possibile raffrontare i titoli delle pagine di provenienza e destinazione, gli argomenti principali e l’anchor text in una sola riga.

Miglioramenti alla scheda delle pagine

(Apertura in una nuova scheda)

Per finire, abbiamo aggiunto nuove informazioni alla scheda delle pagine, tra cui la lingua della pagina, l’affidabilità, i link in uscita e i risultati della scansione, che ora sono a colori.  Abbiamo inoltre reso cliccabili i domini di provenienza e i backlink esterni, per facilitare l’analisi dei dati delle singole pagine di un sito.

Per ora è tutto

Abbiamo lavorato sodo per offrire a tutti questi nuovi dati e speriamo davvero che tutti siano soddisfatti.  Tutto ciò di cui abbiamo parlato è disponibile inizialmente sul nostro indice recente e potrebbe non ancora essere disponibile sull’indice storico. I siti più piccoli o con un trust ridotto potrebbero richiedere più tempo ad aggiornarsi.

Grazie per avere letto tutto questo blog post.


THANK YOU!
If you have any questions in the meantime, please contact help@majestic.com
You have successfully registered for a Majestic Demo. A Customer Advisor will contact you shortly to schedule a suitable time to connect.