Nel lontano 1999, Seth Godin pubblicò un libro che ha cambiato il mio modo di vedere le cose: ‘Unleashing The Idea Virus’. Ciò che rese quel libro unico fu il fatto che venne pubblicato su internet disponibile in download totalmente gratuito. In cambio, l’unica cosa che chiedeva era di far spargere la voce del libro.
Il libro in sé fu un successo clamoroso e, una volta sviluppata una base solida, Godin iniziò a vendere il suo libro nelle librerie, Amazon e così via.

Io ero tra i primi ammiratori. Ho preso la sua idea e l’ho adattata alle mie situazioni. Ed ha funzionato.

Nel 2003, 15 anni fa, la link building doveva ancora svilupparsi ed io ero un principiante come molti altri. Ispirato dal libro di Seth Godin, ho scritto una guida al link building chiamata ‘The Linking Matters Report’. Come Godin, ho reso la guida disponibile gratuitamente in internet.

Dopo aver pubblicizzato il mio libro facendo link building, ho contattato SearchEngineWatch.com chiedendo al loro editore Chris Sherman di scrivere un pezzo e fornire un link alla mia pubblicazione.

A primo impatto fu molto scettico, d’altronde ero ancora alle prime armi. Ma dopo aver visto che in solo 6 settimane avevo guadagnato oltre 1000 link mi ha dato ciò che cercavo. Il link esiste tuttora e per me fu molto importante vista la reputazione del sito. Ancora oggi è qui se volete rivivere un po’ dei vecchi tempi della link building!

Da quel momento in poi, la mia carriera si è sviluppata intorno al mondo della link building e Chris ancora oggi mi invita a tenere workshop su questo argomento.

Cosa ne ho fatto della sua idea?

Ho fatto qualcosa che molte persone creative fanno ogni giorno – ho preso un’idea che ha funzionato in un settore e l’ho applicata in un altro. Ecco alcuni punti chiave:

  • Creare qualcosa che abbia valore;
  • Offrirlo gratuitamente;
  • Trasformare l’attenzione generata in qualcosa che generi profitto;

Tutto qui. Questa è fondamentalmente l’idea che ho copiato, o meglio, rubato. Non è inusuale prendere ispirazione dalle attività degli altri!

Recentemente, ho pubblicato questo post per il blog Majestic.

Il post parlava di una campagna pubblicitaria nella comunità ‘foodie’ di una delle catene alimentari più grandi del Regno Unito.

In breve:

  • L’obiettivo della Greggs era semplice – informare il pubblico che vende cibo sano;
  • Hanno creato un’azienda finta per presentare i loro prodotti ad un grande evento gastronomico;
  • Si sono posti al pubblico in maniera simpatica e propositiva;
  • Hanno guadagnato moltissima copertura mediatica;

Molti commenti che ho ricevuto erano sulle linee di ‘Può funzionare per un’azienda grande come Greggs, per noi no’.

Il punto del mio post non era enfatizzare le possibilità o la grandezza di un’azienda. Volevo sottolineare la creatività, il pensiero e l’esecuzione dietro l’idea, che ha portato grandi benefici.

Chiunque, anche un semplice principiante come lo ero io nel 2003, può fare qualcosa di simile.

Se volete creare nuove campagne di link building creative, è di assoluta importanza essere a conoscenza dei trend per catturare l’attenzione di tanti. Bisogna scegliere dei punti chiave da sviluppare e adattarli alla propria nicchia.

La parola ‘adattare’ è molto importante. Non basta copiare un’idea, va sviluppata e personalizzata. Vanno considerate tutte le differenze che possono esserci e trovare un modo per adattare ogni dettaglo al vostro caso. Solo così potrete avere qualcosa di vostro, di originale.

Rubare vs Ispirazione

Ho iniziato questo post con una citazione di Austin Kleon. Ha scritto anche un libro bellissimo, Steal Like an Artist – 10 things noboby told you about being creative.

È un piccolo libro, ma ha tantissimi spunti che possono arricchire la vostra link building.

Crede fermamente che ci sia una netta differenza tra rubare e prendere ispirazione da qualcosa. Ecco una piccola infografica:

Ora tocca a voi…

Cosa ne pensate voi?

Avete mai adattato il lavoro di qualcun altro?

O magari preso ispirazione per creare qualcosa di vostro, di originale?

Lasciate un commento e fatemi sapere tutto quello che avete in mente!

Altri post sulla creatività di Ken McGaffin:

Dai una scossa alla tua strategia di link building

Alla ricerca di ispirazione per creare una campagna no-profit con Majestic

Un esempio di link building da una pasticceria di New York

Case Study: Siti governativi che hanno acquisito link editoriali con campagne creative


THANK YOU!
If you have any questions in the meantime, please contact help@majestic.com
You have successfully registered for a Majestic Demo. A Customer Advisor will contact you shortly to schedule a suitable time to connect.